• bandiera italiana
  • bandiera inglese
  • bandiera spagnola
Articoli magici antichi e moderni, rari, esclusivi ed introvabili
immagine decorativa: Talismano
 ***PUOI PAGARE ANCHE AL POSTINO IN CONTANTI CLICCA SU ORDINA***
Registrazione per nuovi clienti    Data: 19/03/2019    Carrello: 0 (prodotti)     Totale: €0,00  

Rito di Primavera

immagine

acquistalo entro il 28 Marzo

PRODOTTI PIÙ VENDUTI

  • PENTACOLO INFERNALE DI BAPHOMET
  • PENTACOLO INFERNALE DI BELZEBU’
  • PENTACOLO INFERNALE DI ASMODEO
  • PENTACOLO INFERNALE DI LUCIFERO
  • TESCHIO ORO
  • SIGILLO CHIAVE DELLA FORTUNA ORO
  • PENDOLO DEI 7 POTERI
  • INCANTESIMO evocativo per Attirarsi la simpatia degli uomini e trionfare sui rivali e nemici.
  • FATTURA DELLA MESSA NERA
  • RITO DELLA CANDELA DELL’IMMORTALITÀ
  • FILTRO evocativo per legare a voi un uomo.
  • PENTACOLO INFERNALE DI SATANA
  • PENTACOLO INFERNALE DI ASTAROT
  • POLVERE COMPRESSA evocativa per Avere Comando - Dominio e Successo.
  • FILTRO SEGRETO DI OLII DI MAGIA WIKKANA
  • GRAN TALISMANO DELL’AMORE
  • LE FATTUCCHIERIE DI DURVILIA, LA STREGA
  • SHARZAN GENIO DELLA LAMPADA EKRY
  • I MAGICI SAGGI DI TUTTE LE FORTUNE
  • MANO SINISTRA INFERNALE NERA cm 22 con Anello Doppio Teschio Oro
Premere Qui per conoscere gli articoli piu venduti!

Pentacolo Cosmico della Vita

Pentacolo Cosmico della Vita

È l'unico ed il più potente contro tutte le forze negative e soprannaturali

Vuoi essere sempre informato sulle novità?



WAM
utilizza
puoi pagare con Paypal, carta di credito Visa, Mastercard
per i pagamenti online con carta di credito
puoi pagare con Paypal, carta di credito Visa, Mastercard

Informativa sulla privacy

Aggiungi ai preferiti!

LA SUPERSTIZIONE. SE NON CI FOSSE BISOGNEREBBE INVENTARLA...

UNA FIORITURA DI CREDENZE CONTRASTANTI CON LA RAZIONALITÀ

Gesti, amuleti e talismani, le "difese superstiziose" che vengono fruite anche da uomini della "civiltà" industriale.

Terrenostre: La superstizione gesti amuleti e talismani Il fisisco e filosofo della scienza Albert Einstein ha lasciato ai posteri l'affermazione secondo cui "la religione ebraica, come tutte le altre religioni, è un'incarnazione delle più puerili superstizioni".
Per Lutero e Calvino erano superstizioni le credenze della Chiesa cattolica.
La chiesa ufficiale se ne servì per condannare molte credenze popolari, mentre, nell'ambito del pensiero laico, le superstizioni servirono a inquadrare le credenze contrastanti con la razionalità e appartenenti all'universo della fantasia e dell'immaginario: dall'astrologia alle varie forme di divinazione, allo spiritismo e ai molti occultismi.
Le correnti illuministiche le portarono a rappresentare i sistemi religiosi nel loro insieme, considerandole un rischio per il trionfo della ragione.
Sta di fatto che, in ogni epoca, per la loro "utilità", le superstizioni rappresentano sistemi di difesa e di rassicurazione, stanno a spiegare successi e fallimenti, in un coacervo di credenze nel malocchio e nelle iettature, per cui, paradossalmente, si potrebbe affermare, con la certificazione del professor Alfonso Di Nola(1926-1997), autorevole insegnante di Storia delle religioni e Antropologia culturale presso la Terza Università diRoma, che, "se non esistessero, bisognerebbe inventarle...".
Ogni argomento di superstizione viene da lontano, allacciandosi a diverse e distanti visioni del mondo, a immagini seppellite, e c'è da chiedersi qual è il loro significato e la loro funzione all'interno di un'epoca culturale che, apparentemente, le respinge ma nel contempo ricorre quotidianamente ad esse.
Perché si possano comprendere meglio, le superstizioni del nostro Paese (come quelle di altri paesi) vanno considerate all'interno di un più ampio contesto geografico.
"Siamo, ormai, in una prospettiva che ha definitivamente superato la pretesa localistica e nazionalistica dei dati culturali scrive Di Nola nel libro "Lo specchio e l'olio"(editori Laterza 1993), e sappiamo che questi dati sono immersi in una circolarità che attraversa tutti i paesi del continente e che non consente di ricorrere ad antichi tipi di classificazione".
Certe credenze superano i confini territoriali e, già presenti nel mondo tardo antico, si sono consolidate attraverso gli scambi e le migrazioni di simboli tipici del Medioevo.
Tutto considerato, stiamo attraversando un periodo di transizione da una società fondata sull'irrazionale a una società sempre più ancorata agli schemi della scienza e della ragione, per cui ci troviamoa muoverci su un "doppio binario", con le "difese superstiziose" che vengono fruite anche da uomini legati ai modelli della società industriale, con l'avvertenza che si riscontra una decisa differenza fra la popolazione delle città e quella delle campagne.
Ma cosa esprime il termine "superstizione"? Per i Romani superstitio significava eccesso di osservanza religiosa nei riguardi degli dèi, per cui gli Etruschi, per le loro numerose pratiche religiose, furono ritenuti superstiziosissimi.
Per Cicerone, la superstizione, contrapposta alla religione, "appare come il comportamento di coloro che quotidianamente invocano gli dèi e presentano loro sacrifici affinché i loro figli restino superstiti, superstites (de natura deorum,II, 2872).
Il cristiano Lattanzio "vede il fenomeno nelle forme superflue della religione antica contrapposta al Cristianesimo".
Per Sant'Agostino essa è "sopravvivenza". Per noi, oggi, il termine rappresenta "credenze di natura irrazionale che possono influire sul pensiero e sulla condotta di vita delle persone che le fanno proprie".
Credenze che riguardano uomini, cose, animali, speciali situazioni: malocchio, iettatura, i numeri, i giorni, gli anni, il gobbo, il gatto nero, le falene, anime e farfalle, il topo bianco, il gallo e la gallina se cantano con verso invertito, scarafaggi, e chi piú ne ha più ne metta, che nell'uso superstizioso corrente danno significato e sostanza, oltreché a comportamenti e gestualità particolari, ad amuleti, talismani, espedienti difensivi di varia natura e di vario genere.
La funzione amuletica (capacità di allontanare il male) per eccellenza viene assunta da ben note gestualità della mano (manocorna, manofica), segni che furono indagati nei reperti antichi dal canonico Andrea de Jorio, che ad essi dedicò il trattato Della mimica degli antichi, pubblicato a Napoli nel 1832.
Il ricorso a questi gesti è legato alla ideologia che attribuisce alla sessualità maschile un potere energetico.
Le corna rappresenterebbero un sostituto simbolico del fascinum dei latini, che è il fallo o l'organo eretto.
"Il modo più normale di contrastare il disagio proveniente dalla crisi spiega il professor Alfonso di Nola è quello di opporre ad esso il simbolo fisico (o il suo equivalente gestuale) che esprime il vigore dell'essere.
Ciò spiega anche perché, quando ci si sente aggrediti da una forza disgregante, per esempio un prete o un carro mortuario vuoto o quando si nomina una persona famosa per le sue facoltà iettatorie, ci si difende toccandosi i testicoli, in corrispondenza all'efficacia fallica riconosciuta al corno... Siamo in presenza diuna precisa serie connessa a corna-fallo-fecondità-allontanamento del male, caratterizzante l'antica cultura contadina, la quale proiettava questa ideologia anche nelle rappresentazioni di organi sessuali presenti nei portali delle chiese romaniche, per stornare il rischio del demonio, della tempesta, della siccità edi altri mali collettivi: esempi tuttora osservabili anche sul muro esterno della chiesa della confraternita di Sant'Antonio abate a Città di Castello.
Dopo i gesti, gli oggetti: amuleti e talismani, appartenenti a due opposte categorie.
I primi (difensivi) servono ad allontanare il male, i secondi (portatori di fortuna) ad assicurare benessere, a patto che non siano esposti e che non appaiano in pubblico (pietre di vario tipo, il dente o la coda del lupo, la coda della volpe, le corna di bue, il ferro di cavallo, le immagini di un gobbo, ecc.).
Quindi, i numeri, i giorni, i mesi, gli anni. Amuletico e difensivo il n. 13 quando lo si indossa, in oro o argento, insieme al gobbetto o al cornicino.
Disastroso e nefasto se indica un posto in aereo, una scadenza mensile. La pessima fama del numero è legata al tradimento di Giuda Iscariota, tredicesimo apostolo nell'ultima cena.
I Latini consideravano fausti i numeri dispari, infausti quelli pari.
Il n. 3 e i suoi multipli sono quelli più usati nella magia popolare.
È siciliano il detto: "ogni trino è malandrino", vale a dire vivace e furbo.
Ma il letto non si rifà mai in tre persone, non si tengono mai accesi tre lumi in una stanza.
Un significato magico per il n. 7: sette sono i sacramenti, i doni dello Spirito Santo, le virtù, i peccati mortali e i precetti della Chiesa.
Ma è anche il numero del malaugurio, per i sette anni di espiazione per chi uccide un gatto, per i sette anni di disgrazie per chi rompe uno specchio o versa il sale.
Diabolico il 666, che nell'Apocalisse è la cifra criptica dell'Anticristo, rievocato oggi dai movimenti satanisti.
Per i giorni della settimana: "Di Venere e di Marte non si sposa, non si parte, non si dà inizio ad un lavoro".
Il venerdì è collegato, nella sua evitazione, al giorno della Passione e morte di Gesù Cristo.
La valutazione infausta del martedì si fa risalire al dio Marte, divinità della discordia e dell'inimicizia.
Quanto ai mesi, maggio è negativo per i matrimoni: le unioni carnali contrasterebbero con la purezza della Vergine Maria cui il mese è dedicato.
Anche il mese di novembre, dedicato ai morti, è assolutamente sconsigliato per i matrimoni.
È lungo il corteo di disgrazie che accompagna l'anno bisestile, sicuramente a causa del suo carattere di anomalia, dopo che fu aggiunto a febbraio un giorno, come giorno intercalare nel calendario giuliano.
Infine gli animali.
Nelle credenze e negli usi contadini europei è circolata per secoli la superstizione della stretta e segreta solidarietà fra il gatto e le forze infernali.
Gli scarafaggi, nel giorno dei morti, fino a un secolo fa, erano ritenuti incarnazione dei trapassati, per cui grossi esemplari si facevano camminare in chiesa con sul dorso delle candeline accese.
Questa usanza è stata registrata anche a Gubbio.
La lucertola, soprattutto quella a doppia coda, è di buon augurio.
Spesso l'anima si presenta come mosca o moscerino che escono dalla bocca dei cadaveri.
Secondo la leggenda, dalla bocca di Giuda, nel momento in cui spirò, l'anima partì in forma di corvo.
Si mutano in corvo le anime maledette e quelle degli impiccati.
Le superstizioni sono per lo più innocue, oggi senza gravi effetti di ordine sociale, ma nel corso dei secoli hanno costituito pregiudizi emarginanti e pericolosi.

di Mario Cicogna

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE ESOTERICHE

Articoli Magici Antichi e Moderni, Rari, Esclusivi ed Introvabili

RARITÀ MAGICHE INTROVABILI - MAGIA NERA - OPERE MONUMENTALI MAGICHE - RITUALI MAGICI INTROVABILI - RITUALI MAGICI IN CERA - INCANTESIMI - RITI MAGICI - PREGHIERE SALMI E ORAZIONI - PENTACOLI MAGICI - PENTACOLI MAGICI IN PERGAMENA - SIGILLI E SCUDI MAGICI - AMULETI E TALISMANI MAGICI - ESSENZE DI PROFUMO MAGICHE - PROFUMI MAGICI - PIETRE MAGICHE SEMIPREZIOSE - ANTICHE PIETRE MAGICHE - ERBE MAGICHE - AMPOLLE E UNGUENTI MAGICI - POLVERI MAGICHE - INCENSI MAGICI - PIRAMIDI MAGICHE - PENDOLI MAGICI - TAROCCHI E SIBILLE - LIBRI MAGICI - LIBRI MAGICI RARI - SFERE DI CRISTALLO - LIBRI PER VINCERE AI GIOCHI - LIBRI DEGLI ANGELI - LIBRI DEL BENESSERE - STAMPE ANTICHE RIPRODOTTE - POTENTI ARTICOLI ESCLUSIVI W.A.M. - ANGOLO DELLE GRANDI OPERE DI POTENZA - 

Cliccando su ogni Categoria di articoli, si aprirà la pagina che contiene tutti gli articoli contenuti nel catalogo, di Vostro specifico interesse.

SCOPRI LA MAGIA DI W.A.M. SU CELLULARE E TABLET


Ora puoi anche consultare e ordinare direttamente E comodamente dal tuo telefonino o tablet, ovunque Tu sia...



Ricerca avanzata

MAGIA NERA
MAGIA NERA
Amore, Separazioni, Ricchezze e Malefici

La W.A.M. non vanta proprietà miracolose o poteri paranormali, le descrizioni degli articoli qui rappresentati, oltre a non costituire impegno per la W.A.M. stessa, fanno riferimento a quanto tramandato dalle tradizioni a cui i prodotti appartengono.La W.A.M. esercita solo la mera vendita per corrispondenza di tali prodotti pertanto non si assume alcuna responsabilità in merito. Tutti gli articoli contenuti nel presente sito sono stati caricati e controllati rispettando tutti i canoni dell'Alta Magia Operativa. Tutti gli articoli contenuti nel presente sito sono da intendersi come di ausilio ai riti di magia operativa e quindi esclusivamente propiziatori ai risultati che si prefigge l'operatore. Essi vengono preparati secondo i più antichi testi di magia. La magia come tale non è suscettibile di dimostrazione scientifica. Tutte le foto contenute nel sito sono a solo scopo esemplificativo, i prodotti in esse contenuti possono variare in forma e dimensioni. Le misure, le foto, le descrizioni e i contenuti nel nostro catalogo non sono impegnative. Ci riserviamo la possibilità di apportare ogni modifica ritenuta necessaria. La WAM esercita esclusivamente mera Vendita per Corrispondenza. Qualsiasi altro uso degli articoli rappresentati in questo catalogo, sarà riconosciuto come uso improprio da parte della WAM che non si assume la responsabilità per danni diretti o indiretti derivanti da tale cattivo uso o per danni connessi con l'uso dei prodotti. Tenere il tutto lontano dalla portata dei bambini. Condizioni generali di utilizzo del sito.